#travel

Gli hotel più strani del mondo

25/10/2021

Dog Bark Park Inn
Dog Bark Park Inn Cottonwood, USA

Stanchi delle quattro mura dell’Hilton? Stufi di quell'albergo prefab lungo l’autostrada dove siete costretti a passare la notte perché avete bucato una ruota? C’è un’altra realtà. Dove le mura non sono quattro, e addirittura a volte non ci sono. Luoghi dove il pernottamento è solo… una scusa per fare piuttosto una bella esperienza!

Mettiti la felpa

Sarà di sicuro il peggior investimento immobiliare che si possa fare: un albergo che si… scioglie. In Svezia, l’Icehotel vi lasciare apprezzare il "comfort" di un igloo, tutto di ghiaccio. La camera, le parti comuni, addirittura il letto è di ghiaccio trasparente e scintillante! I freddolosi non si preoccupino: dormirete comunque in avvolgenti sacchi a pelo hi-tech e pellicce di renna. Progettato per sciogliersi alla fine della stagione invernale, l’hotel ne approfitta per rinnovarsi sempre, con istallazioni artistiche, sculture e architettura bizzarra… sempre di ghiaccio, ovviamente. Clima oblige, L'Icehotel si trova ai confini del circolo polare artico, a Jukkasjärvi.

Icehotel
Icehotel Progettato per sciogliersi ogni anno, l’hotel ne approfitta per rinnovarsi sempre

Vrum vrum

Chi non ha mai sognato di fare trekking sulle quote dell’Himalaya per giorni… per poi rimpiangere la lunga camminata di ritorno verso il resort nepalese cinque stelle? Meglio portarsi l’hotel appresso! Lo propone la compagnia tedesca Rotel con i suoi alberghi a quattro ruote. Nel deserto giordano, come sui sentieri dell’Annapurna, il mega-camper vi segue fino in cima e offre camerette di lusso, cucina calda e atmosfera da colonia estiva. L’idea non è nuova, è dal 1945 che Rotel offre dei viaggi extra comfort ai backpacker pantofolai. Magari non c’è la piscina a sfioro, ma la vista mozzafiato è una garanzia. In programma nel 2022: le Ande, il Libano e il deserto di Oman.

Rotel
Rotel l'albergo a quattro ruote

Settimo cielo

Lo sapete che la Costa Rica è una delle zone blu del mondo dove si vive più a lungo? Se state progettando delle vacanze (o una pensione) fuori dal comune, non potete non visitare il 727 Fuselage Home. C'è chi visita l'aeroporto come una destinazione, poi ci sono gli aerei che atterrano in giardino: un Boeing 727 del 1965 è stato trasformato nella suite di un hotel esclusivo. Sembrerà di essere precipitati al centro di una giungla ma in realtà 727 Fuselage Home è l’hotel più in voga del paese. Vi sembrerà di volare, le originali stanze sono infatti letteralmente sospese tra gli alberi e l’intera struttura offre scorci panoramici mozzafiato. Mentre i più grandi si rilassano tra comfort e trattamenti di prima classe, i più piccoli possono giocare a fare i piloti tra i comandi della vecchia consolle e giochi di simulazione di volo. L’unica pecca è un ambiente ristretto e limitante, in grado di ospitare solo un esiguo numero di ospiti.

727 Fuselage Home
727 Fuselage Home Le stanze sono letteralmente sospese tra gli alberi © Costa Verde

Mettete piede in casa

In Nuova Zelanda esiste un B&B che ha la forma di uno stivale gigante. Ideale per una fuga romantica, Jester House Cafe & The Boot fu aperto nel 2001 da una coppia di sposi, Judy e Peter, con l’intento di ricreare una certa atmosfera di quiete e relax, lontano dal frastuono metropolitano. Infatti l’intera struttura ricorda un po’ il mondo delle favole, dove tutto sembra incantato e senza tempo. Uno spazio molto intimo con un delizioso giardino profumato, un soggiorno con un comodo divano davanti al camino, l’angolo bar e quello per il tè. Uno stereo e niente televisione completano la dolce quiete, insieme alla colazione preparata utilizzando la frutta raccolta nel frutteto del B&B.

Vita da cane

Poteva non esistere negli Stati Uniti un posto così? Il Dog Bark Park Inn è stato costruito all’insegna dell’amore per i cani. Si tratta di un hotel a forma di cane, con quattro zampe e una camera-piccionaia in testa. Ogni cosa è stata creata per rappresentare il tema canino: quadri, testiera del letto e anche i biscotti per cane (ovviamente a forma di cane). Si trova esattamente a Cottonwood in Arizona, una località di pochi abitanti e che sembra quasi immersa in un paesaggio color oro, per via delle distese di mais che la circondano. Dennis Sullivan e Francis Conklin, i proprietari della struttura, hanno ideato l’albergo dopo aver maturato un’esperienza di quasi vent’anni nella realizzazione di opere d’arte in legno, che spesso avevano protagonisti i quattro zampe. Dennis e Francis hanno poi deciso di creare l’edificio a forma di beagle da adibire a B&B, per gli amanti dei cani come loro. Sembra che l’idea abbia avuto un certo successo, tanto da attirare molti clienti curiosi.

Dog Bark Park Inn, l'hotel a forma di cane
Dog Bark Park Inn, l'hotel a forma di cane Cottonwood, USA

Vivere tra lapilli e fuoco non è mai stato così sicuro

Montaña Mágica Hotel in Patagonia è uno dei posti più originali per trascorrere le proprie vacanze. Tra una foresta pluviale e un lago mozzafiato, consente ai suoi ospiti di pernottare all’interno di un “vulcano” verde, la cui cima da origine a una cascata. Senza dubbio, l’architetto di questa idea dev’essere stato un vulcano… di fantasia. Inoltre per allietare il soggiorno degli ospiti si potrà scegliere tra numerosi passatempi all’insegna del turismo eco-sostenibile. Lo staff del Montaña Mágica Hotel, infatti, propone una serie di percorsi di trekking all’interno della meravigliosa foresta della Patagonia. Roba da vacanzieri impavidi e intraprendenti, che non amano annoiarsi e soprattutto non sono alla ricerca di un soggiorno in puro relax.

Abbattiamo questi muri

Grazie all’idea dei due designer Frédéric Richard e Pierre-Stéphane Dumas, è possibile dormire in una magica bolla. Attrap’Rêves vuole conciliare la sensazione di pienezza e di comfort che conferisce la bolla con la completa immersione nella natura e nei paesaggi della Provenza. Poggiate in mezzo alla natura, le sfere trasparenti fatte di materiali riciclato sono eco-friendly ed eco-chic. Il circolo d’aria interna che gonfia la camera non consuma più di 55 watt e la struttura protegge adeguatamente dai raggi UV. L’ideale per chi ama e difende la natura, ma non va proprio d’accordo con l’umidità e gli insetti di un campeggio tradizionale. Dal design che simula una suite moderna alle canne da bambù di ispirazione zen, ci sono camere per tutti i gusti. Ma è il cielo la vera magia, visibile a 360 gradi dal letto tutta la notte. Le camere di Attrap’Rêves, nonostante la loro bellezza e leggiadria, sono anche un ottimo punto di partenza per l’esplorazione dei parchi naturali e dei villaggi caratteristici di questa zona della Francia. Per la loro posizione strategica infatti, a circa 30 km da Marsiglia, è facile raggiungere il mare, visitare il Parc National des Calanques o il paesino di Cassis.

 Attrap’Rêves
Attrap’Rêves Allauch, Francia

Potrebbero Interessarti: