#travel

Oltre la Natura: il lato stiloso della Svizzera

19/7/2021

Natura d'incanto pronta a sorprendere
Natura d'incanto pronta a sorprendere Ma la Svizzera è tanto altro ancora.

Natura d'incanto pronta a sorprendere. Poi il cioccolato, gli orologi e il famoso coltellino milleusi. Ma la Svizzera è tanto altro ancora. È una meta ricca di fascino e stile, con Zurigo, Ginevra e Berna tra le prime dieci città al mondo per la qualità di vita. Ecco a voi alcune mete da appuntare in agenda e alcune curiosità sul paese che ha dato i natali a Jean-Jacques Rousseau (e non solo).

Il coltellino svizzero, un secolo di storia

Chi non conosce l'inconfondibile coltellino svizzero? A idearlo fu, sul finire del XIX secolo, Karl Elsener. Per la sua Victorinox decise di sostituire la fornitura di coltelli prodotti in Germania con degli esemplari svizzeri destinati all’esercito. Avevano il manico in legno, un cacciavite, un apribottiglie, una lama e un punteruolo. Fu sua l’idea di aggiungere un meccanismo a molla, permettendo così al manico di contenere più utensili. Qual è, oggi, l'optional che fa tendenza in un coltellino svizzero? Contenere anche una memoria USB.

Chi non conosce l'inconfondibile coltellino svizzero?
Chi non conosce l'inconfondibile coltellino svizzero?

Il Paradiso dei golosi

Si chiama Lindt Home of Chocolate e ha aperto i battenti l’anno scorso a Kilchberg, cittadina affacciata sul lago di Zurigo. Un museo-laboratorio di oltre 1.500 metri quadri, con un’architettura sviluppata su tre piani, dove i visitatori sono accolti da una fontana di cioccolato alta nove metri, scale curve, camminamenti sospesi e suggestivi lucernari. Impossibile allontanarsi con facilità dalla sala degustazione, chiamata, non a caso, “Chocolate Heaven”.

Lindt Home of Chocolate
Lindt Home of Chocolate I visitatori sono accolti da una fontana di cioccolato alta nove metri.

La villa più preziosa del mondo

Località top secret per la villa più costosa del mondo che, secondo voci ricorrenti, pare sia ubicata a Brione, sopra Minusio. A disegnarla l’architetto Stuart Hughes di Liverpool in collaborazione con lo Studio elvetico Exklusiv HAUS di Zugo, in Svizzera. Conta 8 stanze realizzate con oltre 200 kg di oro solido e rifiniture in platino. Il pavimento è in pietra di meteoriti con intarsi di fossili di dinosauro in ogni piastrella. È stata costruita in 5 anni e mezzo per un costo di 7,5 miliardi di dollari per un magnate arabo.

Puntuale come un orologio svizzero

Al Musée international d’horlogerie (La Chaux-de-Fonds) l’occhio del visitatore rimane affascinato dalla bellezza e dalla genialità degli orologi in esposizione. Orologi di uso quotidiano e pezzi preziosi trovano posto nel museo dell’orologeria più grande del mondo. Tra grandi marchi, lusso e oggetti di prestigio si arriva nel centro di restauro degli antichi segnatempo, dove è possibile osservare gli orologiai all’opera.

Musée international d'horlogerie (La Chaux-de-Fonds)
Musée international d'horlogerie (La Chaux-de-Fonds) Dove è possibile osservare gli orologiai all’opera.

Montreux, la città dei Queen

Nel centro storico di Montreux trova spazio la città vecchia, dove – seguendo la via principale che porta a Rue du Marché – si giunge sulla cima di una collina da cui è possibile ammirare un panorama da sogno. Imperdibile, a Place du Marché, la statua di Freddie Mercury affacciata sul lago. Il cantante e frontman dei Queen aveva deciso di acquistare una casa nella città per passarci proprio qui gli ultimi anni della sua vita. Insieme al resto del suo gruppo musicale, acquistò anche gli studi di registrazione Mountain Studios, ancora ubicati dentro il Casinò.

Montreux, la città dei Queen
Montreux, la città dei Queen Freddie Mercury aveva deciso di acquistare una casa nella città per passarci qui gli ultimi anni della sua vita.

Berna, patrimonio dell'Unesco

La capitale della Svizzera sorge su una piccola penisola creata dal fiume Aare. Da non perdere una visita alla casa di Albert Einstein, dove abitò tra il 1902 e il 1909 ed elaborò la sua teoria della relatività. Salendo poi i 254 gradini della torre della Cattedrale di Berna si raggiunge una vista panoramica sul paesaggio circostante, fino a vedere Rosegarten, il giardino delle rose. Tra i musei, il centro Paul Klee, su progetto dell'architetto Renzo Piano, è uno dei più frequentati della città. Per finire una giornata con un salto nel passato, perché non dirigersi verso il quartiere medievale Matte?

Berna, Patrimonio dell'Unesco
Berna, Patrimonio dell'Unesco

Zurigo, città lago

La città più internazionale della Svizzera si affaccia sull’omonimo lago, lungo le cui rive si trova il popolare giardino Blatterwiese, frequentato da chi fa sport o vuole semplicemente rilassarsi un po’. Per chi ama Chagall occhio ai finestroni della chiesa di Frumunster dove è possibile ammirare le decorazioni dell'artista. Per chi, invece, vuole rilassarsi con un po’ di shopping a cinque stelle, Bahnhofstrasse è la via da evidenziare sulla mappa.

Zurigo, città lago
Zurigo, città lago

Potrebbero Interessarti: